di: GAL Costa dei Trabocchi

CHIETI, UN ITINERARIO PER COMPRENDERE LE ORIGINI DELL'ABRUZZO

Alla scoperta di una delle città più antiche in Italia

Chieti

Chieti è una delle città più antiche d’Abruzzo, situata in una posizione panoramica dove si possono ammirare il mare e i due massicci della Majella e del Gran Sasso.

Capitale del popolo dei Marrucini in epoca preromana e durante il periodo romano, Chieti era nota con il nome di Teate Marrucinorum e le venne riconosciuto lo status di municipio, diventando il principale centro economico della regione.

La città si compone di due nuclei distinti: Chieti Alta e Chieti Scalo, la parte nuova e commerciale della città. Chieti Alta rappresenta la parte più antica, dove si trovano gli edifici storici più rilevanti di stili differenti che raccontano le diverse fasi storiche della città.

Dell’epoca romana si possono ammirare l’Anfiteatro romano, risalente al I secolo d.C., protagonista indiscusso dell'Area Archeologica della Civitella che può ospitare fino a 5000 persone, l’area dei Templi Romani del III secolo a.C., un Teatro e le Terme con le cisterne.
Da non perdere la visita alla città sotterranea, situata nell’ipogeo di Palazzo de’ Mayo con sorgenti e terme romane, puoi consultare il sito www.chietisotterranea.it per prenotare il tuo tour.
Il Museo Archeologico "La Civitella" è articolato in tre interessanti percorsi dedicati a tre periodi storici: quello repubblicano, quello romano e quello italico. 

Percorrendo Corso Marrucino, con i suoi portici e i suoi vicoli caratteristici, si incontra l’omonimo Teatro, il più antico d'Abruzzo e uno dei fiori all'occhiello della città. Costruito in onore di Ferdinando I di Borbone, il sovrano delle Due Sicilie nel 1818, al posto della precedente chiesa gesuita sconsacrata di Sant' Ignazio, inizialmente prese il nome di Real Teatro San Ferdinando. Solo dopo l’Unità d'Italia venne chiamato Teatro Marrucino, in ricordo dell’antica popolazione italica che abitava la città. Nel corso degli anni ha ospitato sul suo palcoscenico celebri artisti del calibro di Eleonora Duse, le sorelle Irma ed Emma Gramatica e molti altri tra i quali D'Annunzio.

Proseguendo la nostra passeggiata nel centro storico, si arriva in piazza Vittorio Emanuele II dove ammiriamo la Cattedrale di San Giustino e il suo imponente campanile. La Cattedrale è la chiesa principale e più antica di Chieti, un gioiello romanico e barocco che conserva al suo interno importanti opere. Da non perdere la visita alla cripta dove sono custodite le reliquie di San Giustino e si possono ammirare le mura affrescate con preziose e antiche pitture.

Nella piazza di Gian Battista Vico, una delle più importanti della città, si affaccia un ecclettico palazzo, oggi sede della Camera di Commercio, Industria e Artigianato. L’edificio costruiti nel 1930 è l’unione di stili differenti: non soltanto rinascimentale, ma anche tardo-gotico e con dettagli figurativi di epoca fascista.

Al termine di Corso Marrucino giungiamo alla Villa Comunale, dove tra fontane, giochi d’acqua e alberi secolari, si trova il palazzo neoclassico Villa Frigerj, sede del Museo Archeologico d’Abruzzo. Il museo ospita il celebre Guerriero di Capestrano, del VI secolo a.C., capolavoro dell’arte italica ed espone al suo interno i reperti rinvenuti in città e nei dintorni risalenti all’epoca romana e medievale, oltre ad una collezione di monete composta da circa 15.000 elementi.
Se sei un amante di viste panoramiche e non vuoi rinunciare a scattare una foto da cartolina, non dimenticare di affacciarti dal belvedere di Villa
Frigerj, dove è possibile ammirare una delle più belle viste sulla Majella.

Ti è piaciuto questo tour della città teatina? Allora, non ti resta che immergerti nella storia e nella cultura abruzzese, racchiusa nei monumenti, nelle strade e nel museo a cielo aperto di questa bellissima città.

Trova in zona

Borghi

Borghi

Natura e Green (WILD)

Borghi

Arte e Cultura

28.30 km

Fontana delle 5 cannelle
Fossacesia

Natura e Green (WILD)

Arte e Cultura

Borghi

Arte e Cultura

51.77 km

Foto di Roberto Monasterio
Vasto

Natura e Green (WILD)