Giovani per la street art sulla Via Verde

I murales della Via Verde

Muri Parlanti-Talking Walls 3.0

Giovani per la street art sulla Via Verde

 

Dal primo all’ultimo (60 metri di lunghezza, 2.80 di altezza)

Nel ciclismo il gruppo si muove insieme in una gara in pianura, dove la velocità viene spesso contrastata dal vento, che obbliga i ciclisti in formazioni dette a ventaglio.

La compattezza del gruppo viene delegata ai gregari che percorrono chilometri di asfalto al vento per aprire la fila, pagandone poi le conseguenze quando la strada comincia a salire oppure la forza del vento è tale che spezza il gruppo. Nel disegno del murale è rappresentato questo momento particolare di una tappa del Giro d’Italia, in cui i professionisti sono in movimento vestendo i

tanti colori della corsa. Il murale rappresenta il valore della cooperazione in luogo della competizione: anche se rischia di perdere il primo posto in classifica, il leader della corsa rallenta per aspettare i suoi compagni.

L’opera è stata realizzata con il coordinamento di Nicola Di Totto dai giovani partecipanti di Muri Parlanti-Talking Walls 3.0.

Entrambe le opere sono state realizzate nell’abito di Muri Parlanti-Talking Walls 3.0, progetto di cui la Provincia di Chieti è capofila, finanziato nell’ambito dell’avviso Azione ProvincEgiovani 2021 dell’Unione Province Italiane dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Universale. Partner del progetto sono Unpli Chieti, Picsat Abruzzo, IIS V. Emanuele II Lanciano, associato Art Bike & Run + Wine.